Audiozinne

tuttetette



“Estate, abbiocco, viaggio in treno in solitaria… voglia di lettura ma palpebre pesanti… quanto sarebbe bello se qualcun* mi leggesse una storia, quanto sarebbe bello se qualcun* mi leggesse una zine!”

Questo progetto nasce dal desiderio di farci coccolare dalla voce di un’altra persona attraverso pagine di testi che reputiamo interessanti e per renderli accessibili a chiunque non si ritrova, per questioni di tempo, concentrazione, facilità, a proprio agio con la lettura.
Inizialmente pensavamo ad una cosa semplice, pura lettura, ben scandita di pagine e pagine e pagine… ma fortunatamente per noi, ma probabilmente anche per chi ascolterà, ci siamo prese bene e alle nostre voci più o meno monotone abbiamo aggiunto stralci delle hit musicali del momento. E come farci sfuggire l’occasione di inscenare un dialogo tratto da una piece teatrale a più voci?!
I testi che proponiamo in versione audio,  seppur non sempre rispecchiano i nostri pensieri in tutte le loro sfumature, trattano tematiche per noi fondamentali e affrontano questioni  su cui non smettiamo mai di confrontarci, rimettendoci in gioco e discutendone.

 

Perché ‘audiozinne‘? Al tempo che fu, il collegamento tra “zine” (ovvero opuscolo all’inglese) e la parola “zinne” (ovvero seni in romano) è stato automatico, e siccome a noi ci piacciono (anche) le zinne in tutte le loro forme, ci è piaciuto il gioco di parole.

BUON ASCOLTO!!